come-arredare-balcone-lungo-e-stretto

Consigli su come arredare un balcone lungo e stretto

Maggio 27, 2021 0 di Gloria De Rugeriis

Sei hai fatto una ricerca su internet su come arredare un balcone lungo e stretto, probabilmente hai uno spazio esterno con queste caratteristiche e stai cercando ispirazione e idee per capire come mettere a frutto quest’area della tua casa.

In questo articolo troverai consigli e spunti per ragionare su come ottimizzare gli spazi e come arredare un balcone piccolo e stretto per renderlo accogliente e vivibile con sedie, tavolini, pavimentazione, piante e la giusta illuminazione.

Come arredare un piccolo balcone

Gli spazi sono piccoli e trovare il giusto compromesso tra bellezza e funzionalità può diventare un’impresa. Eppure è proprio dagli spazi e dalla loro organizzazione che devi partire. Quindi, metro alla mano, misura il tuo balcone, larghezza, profondità e altezza della ringhiera e segnale su un foglio. In questo modo avrai bene in mente gli spazi a tua disposizione e potrai orientarti meglio nell’acquisto degli oggetti che andranno a comporre l’arredo del balcone.

Dovrai anche sapere qual è l’esposizione del tuo balcone per capire se avrai bisogno di includere nell’arredo delle griglie su cui far arrampicare le piante e che fungeranno anche da filtro per il sole.

Il pavimento

Partiamo dalle basi, il pavimento dei balconi spesso è fatto da mattonelle e fare dei lavori di ristrutturazione a volte è troppo impegnativo sia a livello pratico che economico. Esistono alcune possibili soluzioni per rivestire il pavimento del balcone stretto a costi contenuti e impiegando poco tempo per farlo.

Puoi acquistare un rivestimento fatto di piastrelle autobloccanti in polipropilene con effetto legno o effetto ardesia. Questa tipologia di rivestimento ha un duplice vantaggio: non si rovina alle intemperie ed è facilmente rimovibile.

Lo stesso tipo di pavimento a piastrelle autobloccanti esiste anche in legno. Questo materiale però, anche se trattato nella giusta maniera, è inevitabilmente più soggetto a deteriorarsi nel tempo.

Un’ottima alternativa è rappresentata anche da tappeti e passatoie, in cotone grezzo, canapa o corda. In questo caso, la scelta è anche funzionale poiché puoi rimuovere il tappeto per pulirlo e lavarlo ogni volta che vorrai.

abbellire-pavimento-balcone

In maniera simile, per dare un tocco di verde in più, puoi usare una striscia di prato verde sintetico. Questa soluzione può essere utile se deciderai di non arricchire il balcone con delle griglie per le piante e aggiungere un po’ di verde al tuo spazio esterno al fine di creare un’atmosfera in stile garden.

Tavolo e sedie salva spazio

Per arredare un balcone d’appartamento devi tenere in giusta considerazione la ringhiera. Questo elemento infatti ne è parte integrante e sta a te scegliere se metterla in risalto, mimetizzarla tra le piante o renderla funzionale. Come? Te lo spiego subito!

Spesso, il problema principale di come arredare un balcone piccolo è rappresentato dall’impossibilità di mettere sedie e tavolo. Questa situazione non aiuta a rendere vivibile un balcone stretto e lungo, perciò bisogna ingegnarsi.

arredo-balcone-piccolo

Per prima cosa, sfrutta la ringhiera o il muretto che delimita la parte esterna del balcone. In questo senso puoi anche adottare soluzioni per arredare balcone fai da te. Dovrai creare un tavolo di appoggio con delle assi di legno da ancorare alla ringhiera o al muretto. La cosa importante è dotare le assi di un bordo di protezione lungo il lato esterno per evitare di far scivolare giù piatti e bicchieri per la tua sicurezza e quella dei passanti. Se non hai tempo o voglia di fare bricolage, puoi sempre acquistare questi complementi d’arredo da esterni già pronti.

Se questa idea non ti piace, puoi optare per la costruzione o l’acquisto di un tavolino pieghevole da balcone, di quelli predisposti per essere fissati proprio alla ringhiera. In questo modo userai la ringhiera come fosse una parete e di fianco al tavolino potrai sistemare due sedie pieghevoli o due sgabelli bassi e rendere accogliente il balcone.

Se disponi di più profondità puoi invece poggiare alla ringhiera un baule da esterni, magari arricchito da un comodo cuscino, che sfrutterai come panca a cui aggiungere un normale tavolino pieghevole da appoggio. Così avrai anche un contenitore salva spazio dove riporre cuscini da esterno e attrezzi utili per la cura delle piante.

In alternativa, sempre basandoti sugli spazi che hai a disposizione, puoi scegliere di includere nell’arredo di un balcone piccolo, una sedia a dondolo sospesa da ancorare al soffitto. Anche se non avrà molto spazio per il movimento, e quindi per dondolare, questo tipo di seduta si adatta bene ai balconi di tipo chiuso, ossia quelli che non sporgono dalla facciata del palazzo, e donano carattere al balcone.

Le piante e i fiori

griglie-frangivista-balcone

Come rendere bello un balcone? Con belle piante verdi e tanti fiori colorati che rendono il balcone senza alcun dubbio più vivace e accogliente.

Piante, fiori e griglie frangivista servono non solo per abbellire il balcone e renderlo colorato, ma anche per schermare il balcone dai vicini e renderlo più intimo e godere della propria privacy.

Se decidi di usare le griglie, queste saranno utili per le piante rampicanti e sfruttare le altezze. Al contrario, se scegli di non delimitare il balcone in altezza potrai usare dei portavasi da appendere alla ringhiera dove sistemare piante discendenti che fioriscano verso l’esterno del balcone. In questo caso non occuperai spazio a terra o lungo il perimetro, già ridotto, per arredare il balcone stretto e lungo.

Per la dimora delle tue piante c’è solo l’imbarazzo della scelta e le soluzioni salva spazio sono davvero molte. Ti basterà fare una ricerca sul portale di Greeny oppure recarti in negozio e scegliere vasi e fioriere che ti piacciono di più.

L’illuminazione del balcone

illuminazione-balcone-stretto-lungo

I giusti punti luce non possono mancare in ogni spazio esterno che si rispetti! Solitamente i balconi sono dotati di un punto luminoso posizionato sopra alla portafinestra di accesso. Per valorizzare l’illuminazione generale del balcone, puoi acquistare un’applique.

Oltre a quella fonte di luce, per i balconi di piccole dimensioni una strategia di illuminazione può essere rappresentata dalle catene luminose per esterno o dai fili di lampadine cosiddette a lucciola. Puoi farle correre lungo la ringhiera, oppure tra le foglie delle piante. L’effetto scenico è assicurato!

Esistono vari tipi di catene luminose, dalle più classiche con filo nero o bianco e lampadine a luce calda o fredda, a quelle più sbarazzine con lampadine tutte colorate.

Se, invece, hai arredato il balcone in stile più garage o industrial potrai usare delle strisce led e posizionarle lungo lo schienale di un bancale o di un divanetto, oppure sul perimetro del pavimento.

Come sfruttare un balcone piccolo?

Le idee e i consigli su come arredare un balcone lungo e stretto che ti ho dato sono stati di aiuto? Sì? Bene! Con questi spunti potrai sicuramente creare il balcone dei tuoi sogni nonostante le sue dimensioni ridotte!

Ricorda che l’importante è meditare bene su cosa mettere e dove posizionarlo, senza fretta!

Voglio darti un ultimo consiglio, se ancora sei indeciso e preferisci farti aiutare da un esperto, vieni a trovarci in negozio e usufruisci del servizio di progettazione delle aree esterne. I nostri consulenti saranno a tua disposizione per aiutarti a realizzare l’arredamento del tuo balcone.